Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggere la nostra informativa.
Chiudi
Migliorare la messa a fuoco in post-produzione

Migliorare la messa a fuoco in post-produzione

di Stefano Arcidiacono alias SteO (www.steo.it)

Da un post di Diego G. Bandion (Sito WEB) sul newsgroup i.a.f.d, è nata un'interessante discussione sui metodi per migliorare la messa a fuoco di una foto, che purtroppo non è venuta bene all'origine. Questa pratica si rende indispensabile quando non è possibile o comunque risulterebbe impegnativo rifare lo scatto; una foto recuperata è sempre meglio di niente, no?

Di seguito trovate l'immagine originale, la cui messa a fuoco risulta troppo arretrata (backfocus), passando il mouse sui link a destra, cambierete l'immagine sottostante, trattata secondo il metodo nominato nel link e descritto a seguire.

originale
elaborata

UnSharp Mask & UnSharp Mask 4X

La "Maschera di contrasto" è lo strumento base nei programmi di fotoritocco per aumentare il contrasto, dando una sensazione di miglior nitidezza.

Entrambe le maschere sono state applicate con Adobe Photoshop, la prima una sola volta con impostazioni 150%/0.8/5, la seconda per 4 volte, ma con impostazioni più pacate: 50/0.3/0

HighPass 3.5 & 10

Il filtro HighPass di Adobe Photoshop, rileva i contorni forti entro il raggio d'azione impostato, applicandolo su una copia del livello contenente la foto, e fondendolo con lo stesso con metodi quali "Overlay", "Hard Light" o "Soft Light", si ottiene un risultato simile alla maschera di contrasto.

Impostazioni utilizzate:
- HighPass 1.5 : radius 1.5, Hard Light, opacità 100%
- HighPass 3.5 : radius 3.5, Soft Light, opacità 100%
- HighPass 10 : radius 10, Hard Light, opacità 40%

FocusMagic

FocusMagic è un programma prodotto appositamente per migliorare la messa a fuoco, funziona da solo o come plug-in per i programmi di fotoritocco, ed è scaricabile in versione dimostrativa dal sito WEB http://www.focusmagic.com. E' stato applicato con le impostazioni consigliate dal programma: 2 pixel, 100%.

Wavelet

L'algoritmo Wavelet è stato segnalato da Weega (Sito WEB), di cui riporto l'esauriente spiegazione "in pratica si fa l'analisi di Fourier dell'immagine suddividendola in 5 o 6 layer ognuno dei quali contiene determinate frequenza spaziali. Dopodichè è possibile andare a "dosare" le singole frequenza. Questo permette ad esempio di far risaltare alcuni dettagli, potendo però in contemporanea ridurre il rumore. Due freeware che comprendono questo algoritmo sono IRIS (francese) e Registax.". La foto d'esempio è stata trattata con IRIS (Sito WEB).

Conclusioni

avere la meglio sulle altre tecniche. Non mi sento però di dare un verdetto "finale", dato che l'effetto è basato sulle caratteristiche della singola foto, e quindi possono esserci variazioni da caso a caso. Se conoscete altri metodi per aumentare la nitidezza di un'immagine, segnalateli pure, nei commenti.



Commenti

Mostro 1 commento:

bandion
Ottimo e tempestivo lavoro
Questa la mia conclusione: il rapporto qualità/velocità operativa mi fa eleggere a miglior sistema di definizione dettagli il semplice ma efficace PlugIn "FocusMagic".
Personalmente lo uso già da un annetto con ottimi risultati.

Cià
Diego

www.dgbandion.com
Rispondi Invia una e-mail privata
Inserito da bandion Utente di Photorevolt il 25/01/2005 alle 18:43:06


Per inserire commenti devi essere registrato !

 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM