Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggere la nostra informativa.
Chiudi
Blog
 Inserita il 24 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Software.
Per tutti i fotografi che amano mettere mani al codice del proprio sito, segnalo che Microsoft ha rilasciato da pochi giorni "Visual Studio Code", un editor gratuito, open source e disponibile per i principali OS.

Correte a scaricalo!
 

 Inserita il 24 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Workshop.
La Route 66 e' una strada o meglio era una strada perche' ormai da un trentennio e' stata cancellata dalle mappe stradali del continente americano. Route 66, gia' il nome e' qualcosa di magico, ha sempre significato"andare in qualche posto" non semplicemente spostarsi.

La US Route 66 inizia dal centro di Chicago nel Grant Park e dopo 2.400 miglia attraverso tre fusi orari e otto stati – Illinois, Missuri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Arizona e California termina a Los Angeles esattamente all'incrocio del Santa Monica Boulevard con Ocean Avenue. Si puo' dire che inizia sulle sponde del lago Michigan e termina sulle spiagge dell'Oceano Pacifico ed e' stata una delle prime strade pavimentate a collegare l'Est con l'Ovest del Continente Americano.

Con oltre 4.000 chilometri di lunghezza e uno di larghezza, e' il parco naturale più lungo del mondo.

www.workshopontheroad.com/route66
 

 Inserita il 24 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
News by Photorevolt
La mostra racconta il quotidiano degli abitanti di Ummannaq, un'isola a Nord Ovest della Groenlandia, a 590 Km dal circolo polare artico.

Ummannaq in lingua groenlandese significa "a forma di cuore". Questo nome è legato all'aspetto della sua montagna.
Attorno ad essa, aggrappati alla roccia, vivono 1282 abitanti. Sono essenzialmente cacciatori e pescatori.
L'isola conserva diversi tesori: una cava di marmo, le mummie di un'antica civiltà ed anche una casa di Babbo Natale. I miti e le leggende sono numerosi. La vita è ancora tradizionale e vicina alla natura ma il cambiamento climatico e il mondo moderno si impone progressivamente.

In effetti lo scioglimento dei ghiacci sta sconvolgendo la vita degli abitanti. L'occidentalizzazione porta con sé l'inquinamento. Le infrastrutture moderne invadono ormai il paesaggio. Auto e scooter rimpiazzano progressivamente i cani da slitta. L'importazione di prodotti dalla Danimarca permette di rendere la vita migliore ma la mancanza di un sistema di smaltimento dei rifiuti è causa di un forte inquinamento da diossina. La salute degli abitanti e la sicurezza alimentare sono minacciati. Molti abitanti se ne vanno verso la capitale Nuuk alla ricerca di lavoro e di una vita più moderna. La cultura tradizionale groenlandese sparisce poco a poco...

Queste fotografie mostrano la vita quotidiana di una popolazione in piena metamorfosi. Una Groenlandia divisa tra tradizione e modernità, disastro ecologico e grandezza, abbandono e resistenza. Le immagini sono state scattate tra aprile 2014 e marzo 2015 con il sostegno della Fondazione di impresa Glénat.

CUORE BIANCO
Fotografie di Camille Michel

26 maggio - 26 giugno 2016
QR Photogallery, via Sant'Isaia 90 - Bologna
Tutti i giorni ore 9.00-19.30
Ingresso libero
OPENING: 26 maggio ore 18

www.qrphotogallery.it
 

 Inserita il 24 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
News by Photorevolt
Viaggiando ai confini dell'Artico ho raccolto forti emozioni, la fluidità di un simile paesaggio naturale è sconvolgente, se ne percepisce immediatamente la fragilità e soprattutto si tocca con mano il disastro in corso.

Sebbene l'Artico sia tanto lontano, in realtà rappresenta il termometro della Terra, è importante che la gente apra realmente gli occhi su ciò che sta avvenendo a causa del riscaldamento globale.Questo progetto è ispirato da un contesto di ampia condivisione delle attuali problematiche ambientali del Pianeta, con l'obiettivo di denunciare lo scioglimento dei ghiacciai causato dai cambiamenti climatici e vuole essere il mio modesto contributo a sensibilizzare il pubblico affinché aderisca ad un'etica di CONSERVAZIONE di quello che è bello ed esiste e che non possiamo permetterci di perdere.

Le immagini decantano la bellezza dell'Artico attraverso le emblematiche icone dei grandi Icebergs, ma offrono all'osservatore un serio spunto di riflessione.

29 aprile - 2 maggio
The Mall, Porta nuova Milano
Photo&Co Stand 32a

www.francescobosso.com
 

 Inserita il 24 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Software.
News by Photorevolt
Vi segnalo questa interessante applicazione, scaricabile gratuitamente dallo store di Windows per computer/tablet/smarthphone con Winows 10, dedicata all'invecchiamento delle foto, io la vedo più come una facile scorciatoia per passare le foto in bianconero gestendo filtri e parametri.

Link sullo store.
 


 Inserita il 21 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Obiettivi.
News by Photorevolt
Scorrendo le ultime campagne pubblicate su Kickstarter sotto la categoria fotografia, ho scovato questa interessante riedizione di una lente risalente al 1920, ottimizzata per le macchine moderne.

Un 50mm f/2.9 con la particolarità di avere uno sfocato a "bolla di sapone" molto bello.

Il goal era a 50.000$, attualmente siamo quasi a 400.000$ e mancano ancora 28 giorni alla fine della campagna!

Link...
 

 Inserita il 21 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Software.
nikonlogo_i
Nital S.p.A. è lieta di comunicare che Nikon ha rilasciato la versione per Android™ dell'app SnapBridge, il nuovo sistema di connessione senza fili che consente di collegare una fotocamera digitale Nikon compatibile con uno smart device utilizzando la tecnologia Bluetooth® Low Energy.

SnapBridge offre agli utenti una ricca gamma di innovative funzionalità, il tutto con un consumo irrisorio di energia.
Permettendo di trasferire le immagini dalla fotocamera al dispositivo smart in modo continuo e immediato, nello stesso preciso momento in cui vengono acquisite, SnapBridge porta la fotografia Nikon nel mondo social sempre connesso.
Il risultato, poi, viene raggiunto automaticamente, senza dover attivare il trasferimento delle immagini dalla fotocamera e durante questa operazione gli utenti possono anche continuare ad utilizzare la connessione a Internet, controllando la posta elettronica o accedendo ai social media mentre si sincronizzano le fotografie.

SnapBridge è disponibile nelle versioni iOS e Android™ e può essere scaricato gratuitamente da App Store ® e Google Play™. La disponibilità della versione iOS dell'app è prevista entro la fine dell'estate.

http://snapbridge.nikon.com/it/
 

 Inserita il 20 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Workshop.
maxy-studio
Maxy Studio (www.maxystudio.it), spazio unico nel suo genere disponibile per noleggio come studio fotografico, riprese video, eventi e workshop, è felice di annunciare il primo evento organizzato con Profoto Italia il giorno giovedì 21 Aprile a partire dalle 16.30.

Maxy Studio rappresenta, infatti, la location ideale per realizzare eventi fotografici teorico-pratici, poiché offre la possibilità di allestire, in uno stesso spazio e contemporaneamente, sia una zona ad aula, che uno o più set in cui ambientare i servizi.

Il programma degli eventi di formazione teorico pratica presso Maxy Studio prevede, come prossimo appuntamento, Giovedì 21 Aprile un doppio incontro. Dalle 16:30 alle 18:30 Mauro Bertola (Profoto Italia – Phase One) e Davide Bernarello (Arri Italia) avranno il piacere di presentare, a quanti desireranno partecipare, i sistemi fotografici Phase One e i sistemi di illuminazione Profoto e Arri, con le ultime novità.

...continua
 

 Inserita il 18 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Obiettivi.
News by Photorevolt
La Lomographic Society é entusiasta di annunciare di aver raggiunto con successo l'obiettivo necessario alla realizzazione della nuova lente artistica Daguerreotype Achromat 2.9/64.

Il progetto, lanciato su Kickstarter lo scorso mercoledì 6 aprile, è stato finanziato in meno di quattro ore, grazie al contributo dei propri sostenitori: www.lomography.com/kickstarter.

Lomography adora il crowdfunding e ringrazia la sua comunità di appassionati della fotografia, i quali, ad oggi, hanno reso possibile il finanziamento di già cinque progetti. Lomography é, infatti, una tra le poche aziende ad avere alle spalle un numero così elevato di successi.
 

 Inserita il 18 aprile 2016 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
News by Photorevolt
Sabato 14 maggio 2016 alle ore 17,30 presso la ex chiesa di S. Giovanni di Dio in Piazza Calamatta a Civitavecchia (Rm) verrà inaugurata la nuova mostra fotografica di Michele Galice intitolata Ombre Salentine.

Il progetto segue il successo dell'ultima personale Paesaggi di Luce nelle Canyonlands, dedicata ai deserti nord-americani ed esposta tra il 2013 e il 2014 a Civitavecchia (Rm), Canino (Vt) ed Oriolo Romano (Rm) presso il Museo di Palazzo Altieri sotto l'egida del MIBACT, con grande successo di pubblico e di critica attestato dagli oltre 1.000 visitatori e dai tanti articoli dedicati all'evento apparsi sulle testate nazionali.

Michele Galice, architetto e fotografo di Civitavecchia, prosegue la sua indagine sulla luce presentando un nuovo lavoro ambientato a Gallipoli toccando altre città barocche del Salento come Lecce, Galatina e Nardò.
Ombre Salentine è un racconto per immagini del tutto personale che ha volutamente evitato scorci convenzionali concentrandosi invece sui dettagli architettonici; un compendio di particolari che, a prescindere dal loro pregio effettivo, sono il campo d'azione per un dialogo silenzioso tra luci e ombre, un confronto che si qualifica come paesaggio "altro" e fascinoso, emblematico delle atmosfere tipiche nei centri storici salentini durante l'assolata stagione estiva. Un dialogo che si materializza lungo la linea di demarcazione tra le violente luci del sud e le ombre di persone e di cose che con le loro sagome animano le facciate del costruito.

Il vernissage presenterà al pubblico 30 stampe fotografiche di vario formato ed un catalogo a distribuzione gratuita. La mostra rimarrà aperta da sabato 14 a domenica 29 maggio 2016 con il seguente orario:
dal lunedi al venerdi ore 17,00-19,30, il sabato e la domenica ore 10,00-13,00 / 15,00-19,30.

Il progetto Ombre Salentine è patrocinato e promosso dal Comune di Civitavecchia, grazie al contributo della Fondazione Ca.Ri.Civ. di Civitavecchia, con il Patrocinio della Regione Lazio, della Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale Gestione e Valorizzazione Beni Culturali, del Comune di Gallipoli, in collaborazione con Associazione Aster Academy International e Associazione Volontari Francesco Forno di Civitavecchia, con il riconoscimento della F.I.A.F. (Associazione Italiana Associazioni Fotografiche).
 


Pagina 1 di 699
 1  2  3  4  5 ....
Successiva
 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM