Blog
 Visualizzo solo le notizie nella categoria Mostre

 Inserita il 26 gennaio 2015 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
cosima_enzo_dal_verme
Mercoledì 4 marzo alle ore 19 all'Istituto Italiano Di Cultura di Barcellona, in collaborazione con IED Istituto Europeo di Design, inaugura la mostra "Ritratti In Silenzio" di Enzo Dal Verme. L'Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, organismo ufficiale dello Stato italiano, ha voluto il fotografo italiano proponendo la sua mostra all'interno del calendario di eventi culturali che hanno l'obiettivo di promuovere e diffondere la cultura italiana nel Levante spagnolo: Catalogna, Aragona, Comunità Valenziana, Murcia, Isole Baleari ed il Principato di Andorra.

Le immagini esposte hanno una impostazione semplice, un volto e un gesto, come nei quadri della tradizione ritrattistica italiana che hanno affascinato il fotografo durante i suoi studi di storia dell'arte. Ad esempio i ritratti di Giovan Battista Moroni, artista cinquecentesco famoso soprattutto per la capacità di coniugare la fedeltà al modello, anche con le sue imperfezioni fisiche, con l'indagine introspettiva, da cui l'intensità e la quiete che caratterizza gli sguardi.

...continua
 


 Inserita il 20 gennaio 2015 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
gaoyuan
Dal 6 febbraio al 6 marzo 2015 la Fondazione Studio Marangoni ospita a Firenze una mostra personale, curata da Sara Bortoletto, dedicata alla fotografa taiwanese Gao Yuan.
All'interno della mostra si propongono due serie di opere, per la prima volta esposte in Italia, in cui le iconografie tipiche della tradizione pittorica fiorentina diventano il nuovo veicolo per rappresentare uno spaccato di vita della Cina contemporanea.


In "12 moons", Gao Yuan crea una struttura compositiva tipica della Madonna con bambino. L'attenzione verso la luce e l'utilizzo dei colori pastello riescono a riprodurre accuratamente il gusto estetico del tardo rinascimento fiorentino. Le Madonne di Gao Yuan, a differenza del modello di rettitudine e castità tipico dell'iconografia cristiana, sono giovani madri cinesi provenienti dalle classi più disagiate. La forza di volontà e l'intraprendenza che scaturisce dall'espressione di queste Madri eleva la condizione femminile attuale e critica aspramente i risvolti di un'economia irrefrenabile, come quella che sta travolgendo la Cina negli ultimi vent'anni. 
In "A woman with…", la seconda serie di lavori proposta in mostra, sono rappresentate le nuove Veneri contemporanee. Anche in questo caso, il riferimento alla Maniera occidentale è chiaro: le Veneri nude e seducenti sono adagiate su panni pregiati, dove il gioco accurato di luci ed ombre impreziosisce il candore della pelle e valorizza la scelta dei colori. Sullo sfondo i paesaggi contemporanei e desolati sono spesso allegoricamente parte integrante di tutta la composizione. Cosi, in "The woman with a book" la distruzione e la desolazione del paesaggio fanno da monito a chi troppo crede nelle capacità dell'umanità. 


Le opere di Gao Yuan non trovano miglior luogo per essere presentate: Firenze, città in cui ancor oggi permane l'atmosfera degli sfarzi della corte di Lorenzo il Magnifico e da dove appunto Gao Yuan si è lasciata ispirare arricchendo il gusto estetico italiano di tematiche storico-antropologiche di estrema attualità. La mostra è stata resa possibile dal supporto del Governo di Taiwan e dalla Fondazione Studio Marangoni stessa.

...continua
 

 Inserita il 20 gennaio 2015 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
nikonlogo_i
Si terrà al PAC di Milano dal 4 al 15 febbraio 2015 la mostra del progetto Ri_Scatti, il concorso fotografico supportato da Nikon nel 2014 dedicato ai senzatetto e ideato per combattere l'emarginazione.

All'interno della mostra saranno esposte 95 foto che documentano realtà spesso nascoste, scelte tra i numerosi scatti realizzati in due mesi da tredici persone senza fissa dimora con le fotocamere Nikon Coolpix L820, potenti compatte con zoom ottico grandangolare NIKKOR 30x e sensore CMOS da 16 megapixel che Nital, distributore per l'Italia dei prodotti Nikon, ha donato loro.

I 13 homeless, selezionati dai servizi sociali del Centro Aiuto del Comune di Milano, hanno fotografato le loro giornate mettendo in pratica ciò che avevano imparato durante due mesi di formazione professionale per apprendere l'utilizzo del linguaggio fotografico.
Nella mostra saranno presenti anche i ritratti di otto protagonisti, scattati dal fotografo di moda e lifestyle Stefano Guindani.

Il concorso Ri_Scatti è stato ideato per dare l'opportunità di seguire un percorso di formazione professionale e d'inserimento sociale a coloro che si trovano in temporanea difficoltà. La mostra nel prestigioso PAC-Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano porta quindi all'attenzione momenti di vita ai confini della povertà raccontati dagli stessi protagonisti.

Il percorso della mostra è un racconto della loro vita attraverso la fotografia: dove trascorrono la giornata, cosa fanno, dove dormono, come si procurano i vestiti, dove si lavano e chi sono i loro "compagni di viaggio". Ma anche i loro sogni, le loro aspettative e la loro voglia di riscatto.

www.nital.it
 

 Inserita il 5 gennaio 2015 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
anna-serova
C'è anche la violista Anna Serova tra le donne fotografate come in un quadro del Pollaiolo, nell'ambito degli shooting fotografici realizzati in concomitanza con la mostra Le dame del Pollaiolo. Una bottega fiorentina del Rinascimento, organizzata dal Museo Poldi Pezzoli di Milano e sostenuta da Fondazione Bracco, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Gli scatti, dedicati al pubblico femminile e destinati a far rivivere le dame del Pollaiolo in una veste contemporanea, sono stati realizzati da grandi fotografi della scena nazionale e internazionale (Giovanni Gastel, Maria Mulas, Massimo Zingardi, Maki Galimberti e Neige De Benedetti) e dagli ex allievi del Corso per Fotografi di scena dell'Accademia Teatro alla Scala e dei Corsi di Fotografia e Ritratto Fotografico del CFP Bauer AFOL Milano.

A coronamento di questa operazione, alcuni scatti selezionati sono esposti a rotazione al Museo Poldi Pezzoli all'interno della mostra fotografica Ad ogni donna il suo profilo. Tra questi, appunto, gli scatti di Massimo Zingardi a Martina Colombari, la ballerina Luciana Savignano, la social blogger Elisa Provaso e Anna Serova, violista russa che ha da pochi giorni ottenuto ufficialmente la cittadinanza italiana. Le foto di Zingardi saranno esposte fino al 19 gennaio 2015.

...continua
 

 Inserita il 24 dicembre 2014 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
fujifilm_2006
FotOOppostE è un racconto originale dedicato al Marocco di Luca Abete (www.lucaabete.it) e di Elena Givone (www.elenagivone.com), che, quasi per gioco, si sono ritrovati a sperimentare una forma inedita di narrazione fotografica con in mano ognuno una Fujifilm X100S, che si è rivelata lo strumento ideale per vivere in modo totale la scena ripresa e per superare immediatamente un imbarazzo naturale nei soggetti fotografati.

Dal 19 dicembre fino al 3 gennaio nella raffinata cornice di Palazzo di Città a Sorrento, sarà aperta al pubblico la Mostra fotografica "FotOOppostE", prodotta da Lab Production, promossa e organizzata dall'Associazione culturale Il Conte, patrocinata dall'Ambasciata del Regno del Marocco in Italia e dalla Città di Sorrento. Partner Ufficiali dell'evento sorrentino sono Fujifilm Italia, che ha collaborato dapprima come sponsor tecnico per la realizzazione degli scatti in Marocco fornendo le fotocamere X100S, e poi realizzando le stampe in mostra, Capri Lifestyle S.r.l. e MareModaCapri.
 

 Inserita il 2 novembre 2014 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
La mostra esposta nel Festival ParaPhotò di Torino Esposizioni Corso Massimo D'Azeglio 11, dal 5 al 9 Novembre 2014, presenta una serie di immagini sull'Islanda una composizione di elementi naturali in luoghi incontaminati, dove il silenzio è signore assoluto.

La bellezza, un concetto tanto complicato quanto appassionato, un insieme armonioso di elementi, a cui molti hanno sempre attribuito una funzione salvifica per il mondo.

The Way of Beauty, un percorso visivo alla scoperta della potente bellezza del Mondo, cercando di non impossessarsi di essa ma di contemplarla e preservarla.

Sulla scia dell'idealismo filosofico dell'estetica, Bosso ha realizzato una serie di immagini in cui la bellezza è una realtà nella quale la verità e il bene prendono corpo. La sua visione diventa nel soggetto una forza creatrice capace di trasfigurare la realtà e non solo di rifletterla, un linguaggio che trasuda di una razionalità moderna. Questa sua razionalità, filtrata dalla tecnica classica emana il fascino particolare di una fotografia complessa dove si vede un'opera fotografica così articolata dal punto di vista formale che persino l'aspetto tecnico passa in secondo piano senza lasciare tracce per esaltare tutta la perfezione delle forme.

Si può intravedere un richiamo allo Zen, nell'esercizio mentale di una contemplazione prolungata e ripetuta fino alla scoperta di un qualche significato superiore, dove l'operaha la funzione di contribuire ad un arricchimento interiore attraverso la bellezza, i soggettinon riguardano mai direttamente un luogo, un oggetto, ma passano sempre attraverso la mediazione dell'arte.
Sposando la filosofia di Hegel, l'Autore sostiene: " le mie immagini contengono un richiamo, un appello rivolto all'animo e allo spirito".

www.francescobosso.it
 

 Inserita il 27 ottobre 2014 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
le_gru
Venerdì 7 Novembre 2014 alle ore 20,00 sarà inaugurata, alla presenza degli autori, la mostra fotografica collettiva dal
titolo "FOTOGRAFIA D'AUTORE" presso la Galleria FIAF - Le Gru (Corso Vitt. Emanuele, 214) di Valverde (CT).

La mostra sarà presentata da Alessio Drago (Presidente del G. F. Le Gru), da Mimmo Irrera (Fotografo) e da Serena Vasta
(Direttrice delle Galleria; la stessa resterà aperta dal 7 al 28 Novembre 2014 tutti venerdì dalle ore 20,00 alle ore 21,30.

La galleria del Gruppo Fotografico Le Gru di Valverde (CT) ospiterà, giorno 7 novembre 2014, la collettiva fotografica "Collettiva d'Autore" già esposta a Messina, presso lo studio Kalos, la scorsa primavera. In quel frangente l'evento fu curato da Mimmo Irrera che aveva saputo coinvolgere non solo tanti bravi autori siciliani, ma anche vari nomi di rilevanza nazionale.

Tra i tanti partecipanti a questa mostra anche i nomi di una certa importanza come Giuseppe Leone, un fotografo ragusano apprezzato
in tutta Italia. Lo stesso Irrera ha esposto le proprie opere, a rappresentare il Gruppo Fotografico Le Gru c'è Pippo Fichera con le sue fotografie entusiasmanti sulle eruzioni e sui colori stagionali dell'Etna.

...continua
 

 Inserita il 12 ottobre 2014 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
l 22 ottobre inaugura Black vs White, collettiva fotografica a cura di Cristina Bisà

Espongono:

- Antonio Amatruda
- Andrea Cecchettini
- Luciana Clemente
- Fabio Cuccaro
- Carmelo Daniele
- Enzo De Martino
- Marco Floridia
- Ilaria Foglia
- Franco Folgori
- Franco Gerino
- Fabrizio Ignesti
- Maurizio Scacchi

www.facebook.com/events/281590442041372/
 

 Inserita il 5 ottobre 2014 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
ntimacy-dori-caspi
Sarà aperta al pubblico da domenica 26 ottobre 2014 a Pesaro presso BAG PHOTO ART GALLERY la mostra ?NTIMACY. Fotografie di Dori Caspi.
Promossa e prodotta da BAG Photo Art Gallery, a cura di Giacomo Belloni e Marco Vincenzi, la mostra estende anche in Italia due lavori del fotografo israeliano: Himba Moments e il progetto OMO.

In mostra le immagini del progetto Himba, scattate nel corso di ben 15 viaggi in Namibia, dove Caspi ha voluto raccontare intimamente gli abitanti di uno sperduto e isolato villaggio popolato dagli Himba, una tribù tra le poche rimaste completamente incontaminate dal mondo civilizzato.
In contrapposizione a queste, le fotografie del progetto Omo, dove Dori Caspi ha ritratto le popolazioni dell'omonima tribù del sud dell'Etiopia.
Le immagini in mostra raccontano le contrapposizioni annotate da Caspi tra le due tribù, le une fiduciose ed accoglienti perché non contaminate dal progresso, le altre già in una sorte di finzione da posa, le già civilizzate.

Ne risulta evidente il punto interrogativo che si pone e ci pone Caspi, se la scoperta e l'espansione della civiltà sia in armonia con la natura e i suoi elementi.

Il risultato è un viaggio unico nell'Africa del profondo, attraverso l'occhio sapiente e scrutatore quale è quello di Dori Caspi.
Una terza sezione della mostra presenta anche il documentario Cry of the Owl, vincitore del prestigioso Premio Speciale della Giuria al Jules Verne Adventure Film Festival di Parigi.

L'inaugurazione sarà accompagnata da una performance musicale di Mario Mariani, compositore e pianista, a partire dalle ore 18.00, dedicato all'Africa.

...continua
 

 Inserita il 29 settembre 2014 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
le_gru
Venerdì 10 Ottobre 2014 alle ore 20,30 presso la GALLERIA FIAF - LE GRU di Valverde (Corso Vitt. Emanuele, 214) sarà
inaugurata la mostra fotografica personale di Gianfranco Consiglio di Tremestieri Etneo (CT) dal titolo "LA NASCITA DI UNA COMMEDIA".

La mostra sarà presentata da Alessio Drago (Presidente del G.F. Le Gru), da Pippo Pappalardo (Critico Fotografico) e da Serena Vasta (Direttrice della Galleria FIAF-Le Gru) ; la stessa rimarrà aperta tutti i venerdì non festivi fino al 31 Ottobre 2014 dalle ore 20,00 alle ore 22,00.

Dalla recensione di Pippo Pappalardo (Critico Fotografico e Docente FIAF)

Gianfranco Consiglio ci accompagna in un percorso, tutto teatrale, di disvelamento e di agnizione, idoneo a farci penetrare dentro
la "necessità" di fare teatro: ovvero convenire all'ascolto e alla visione di quanto accade ad ogni uomo ed a ogni donna e, qui,
raccoglierne l'esperienza esistenziale, farne memoria, trasmetterla, renderla comune.

Nella camera con tre pareti, la camera oscura del suo strumento cerca il volto dell'uomo esplorando il ritratto assente; cerca un
dialogo di sguardi che è in attesa di una risposta: il Nostro autore recupera il tempo della preparazione, dello studio, della concentrazione,
della prova, della fatica e lo accosta a quello dell'aiuto comune, dell'ascolto, del suggerimento, del consiglio, della direzione.
Ci conduce per mano dentro i meccanismi della finzione, dentro la quale, paradossalmente, piazza il suo strumento di verità nuda e cruda.
Ma qui si realizza quel colpo di teatro che scaturisce dall'eterna domanda: quale verità?

Ci piace, allora, che l'Autore, piuttosto che insistere sul gigionismo, sul fascino dell'ambiguità, sull'equilibrismo tra verità e finzione, abbia
privilegiato uno sguardo rivolto alla ricerca di una possibile storia, di una vicenda da costruire per questi suoi frammenti di umanità, per
questi suoi personaggi.



Info su www.fotoclublegru.it
e-mail: presidenza@fotoclublegru.it
 


Pagina 1 di 107
 1  2  3  4  5 ....
Successiva
 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM