Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggere la nostra informativa.
Chiudi
Blog
 Inserita il 31 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Accessori.
News by Photorevolt
Syrp SlingShot è un innovativo sistema che consente di effettuare carrellate sia in modalità time-lapse che video fino a una distanza di cento metri!
Il sistema si basa su una coppia di cavi, messi in tensione tra due punti di sostegno, sui quali scorre lo SlingShot, motorizzato da una Genie e movimentato per mezzo di una terza fune.

Appositi tiranti in dotazione nel kit permettono di sospendere lo SlingShot con semplicità tra due alberi, due pali o due muri opposti. Le quattro ruote che scorrono lungo i cavi sono provviste di sicure che impediscono la caduta accidentale del cable cam e della fotocamera installata.

www.apromastore.eu/syrp/syrp-slingshot/
 

 Inserita il 31 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Concorsi.
Sono aperte le iscrizioni al 2° Concorso Fotografico di BICINFIERA sul tema "HAI VOLUTO LA BICICLETTA...PEDALA".

Le informazioni relative al concorso sono disponibili alla pagina www.bicinfiera.it/concorso-fotografico

Le foto selezionate saranno esposte durante la manifestazione che si svolgerà nei giorni 26, 27 e 28 Maggio in Arezzo nella location di Piazza Grande.
 

 Inserita il 31 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Accessori.
News by Photorevolt
Grazie a Manfrotto XUME fotografi professionisti e appassionati potranno finalmente dire addio al rischio di mancare lo scatto perfetto per colpa del cambio di filtro. Intuitivi e facili da posizionare, gli adattatori magnetici Manfrotto XUME sono completamente sicuri e non influenzano la funzionalità della fotocamera: il meccanismo di messa a fuoco, le schede di memoria e qualsiasi tipo di elettronica non sono in alcun modo condizionati.

Il sistema XUME si compone di due parti, l'adattatore per obiettivo e il portafiltro, e il loro montaggio avviene attraverso tre semplici step:

1 - avvitare l'adattatore per obiettivo Manfrotto XUME sull'obiettivo;
2 - assicurare il filtro Manfrotto sul portafiltro Manfrotto XUME;
3 - avvicinare le due parti e con un semplice click, grazie al magnetismo, il portafiltro Manfrotto XUME si aggancerà in un attimo all'obiettivo.

Con gli adattatori magnetici Manfrotto XUME collegare i filtri Manfrotto alla propria fotocamera diventa un vero e proprio gioco da ragazzi: istantaneo e sicuro, il montaggio è possibile in qualsiasi orientamento della lente; grazie poi al design curato, sono assolutamente discreti e non ingombranti.

Gli adattatori per obiettivi Manfrotto XUME e i portafiltri Manfrotto XUME sono disponibili in 8 diverse misure: 49mm, 52mm, 58mm, 62mm, 67mm, 72mm, 77mm e 82mm. Inoltre, per il diametro da 77mm è anche disponibile il copriobiettivo.

Gli adattatori magnetici Manfrotto XUME sono acquistabili singolarmente. Assieme ai filtri Manfrotto costituiscono un vero e proprio set innovativo per filtri, soluzione ideale per lunghe esposizioni, wedding photography, macro, fotografia d'arte e di architettura, o più in generale per qualsiasi situazione che richieda l'uso di filtri fotografici.

L'ampia gamma di filtri Manfrotto, interamente compatibile con gli adattatori Manfrotto XUME, comprende filtri UV, filtri protettivi, filtri polarizzatori e filtri ND. Ciascun filtro Manfrotto è realizzato con la massima attenzione e precisione: l'elaborato processo multistrato riduce al minimo i riflessi e massimizza la trasmissione della luce, offrendo un'eccellente qualità ottica; inoltre, proprio grazie a tale processo, i filtri Manfrotto assicurano un livello superiore di protezione da polvere, umidità e graffi.

Grazie agli adattatori Manfrotto XUME il cambio di filtro da oggi in poi sarà un'operazione incredibilmente rapida: i soggetti non dovranno più attendere e si potrà essere sempre pronti a scattare con la luce perfetta. Niente più scatti persi grazie al nuovo set per filtri Manfrotto!

Per ulteriori informazioni visitare il sito Manfrotto.
 

 Inserita il 31 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Fotocamere.
La nuova ammiraglia Olympus propone numerosi miglioramenti, soprattutto per ciò che riguarda l'autofocus e la velocità. Adatta al video, anche in formato 4K e C4K, e alla fotografia. Gianni Trevisani, il massimo esperto Olympus, ci racconta tutti i segreti della top di gamma Micro Quattro Terzi per usarla al meglio. Come è fatta e come funziona, passo passo. La tecnologia e le funzioni avanzate.



www.pmstudionews.com
 

 Inserita il 31 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Generale.
Parrucchiere ed appassionato Canon, Stephen McNally si è avvicinato alla fotografia solo 8 anni fa. E oggi, con una sua mostra sulla fotografia in bianco e nero a lunga esposizione, è un esempio di come tutto possa succedere molto in fretta per uno che nella vita è stato maestro nell'arte di prendersela comoda.

Stephen ci mostra i suoi scatti preferiti e ci dà alcuni consigli su come realizzare foto a lunga esposizione.



Continua...
 

 Inserita il 31 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Eventi.
News by Photorevolt
Dalla sabbia alla neve, dal mare alla montagna; dopo l'avventura estiva del SUMMER TOUR arriva, sulle piste da sci, il NIKON KeyMission VERTICAL WINTER TOUR.

Il "Capodanno anticipato" di Cervinia (28-29-30 dicembre) è la prima delle 8 tappe che porteranno, in alcune delle stazioni sciistiche più prestigiose del circuito alpino, musica, adrenalina e divertimento.

Protagonista ancora una volta, con atleti di livello europeo e di fama internazionale, sarà, per 4 appuntamenti imperdibili, il CONTEST di SLOPESTYLE.


NIKON KeyMission: REGISTRA E CONSERVA LA TUA AVVENTURA

Nikon offre a tutti la possibilità di provare gratuitamente la sua nuova gamma di KeyMission, tra cui l'incredibile novità KeyMission 360- un'Action Camera indossabile in grado di registrare video a 360° reali in 4K UHD (Ultra-high-definition) - e successivamente ricevere in omaggio il filmato direttamente su supporto Micro SD. Sarà sufficiente recarsi allo stand e presentare un documento di identità per dotarsi di un casco GIRO con videocamera incorporata. Gli sciatori che accetteranno "la missione" potranno riprendere, ad esempio, la propria discesa sulla neve e rivivere l'emozione tramite il girato. Sotto lo stand adiacente e in prova gratuita ci saranno le tavole da snowboard NITRO.


SUZUKI SLOPESTYLE CONTEST

Lo Slopestyle è uno sport invernale, sia maschile che femminile, divenuto disciplina olimpica dello sci e dello snowboard dopo i Giochi di Sochi 2014. L'obiettivo è quello di realizzare una serie di evoluzioni su un percorso (liner) composto da salti (jump) e ringhiere (rail). I giudici di gara assegnano un punteggio ad ogni concorrente – che si somma in più discese (run) - in base all'altezza dei salti e alla difficoltà delle acrobazie eseguite nonché alla corretta esecuzione di questi.

In occasione del Contest trenta riders (15 snowboarders e 15 freeskiers) si daranno battaglia a colpi di entusiasmanti evoluzioni aerials sui park di Passo S. Pellegrino, Canazei, S. Martino di Castrozza e Madonna di Campiglio per vincere il montepremi.

...continua
 


 Inserita il 21 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Eventi.
arte_laguna
125 opere provenienti da tutto il mondo, dipinti, fotografie, installazioni, video, opere digitali, ambientali, performative per raccontare lo stato attuale dell'arte contemporanea internazionale. Opere di artisti emergenti che arrivano a Venezia dopo una rigida selezione da parte di direttori di musei e fondazioni, critici e curatori d'arte internazionali.

Sono le opere finaliste del concorso Premio Arte Laguna 16.17 che anche quest'anno ritorna all'Arsenale di Venezia con un'interessante mostra nata dalla curatela di Igor Zanti con la collaborazione di dieci nomi del panorama artistico internazionale: Flavio Arensi, Tamara Chalabi, Paolo Colombo, Suad Garayeva, Ilaria Gianni, Emanuele Montibeller, Salvador Nadales, Fatos Ustek, Alma Zevi.

L'appuntamento è per il 25 marzo alle ore 18, alle Nappe dell'Arsenale Nord, con la grande cerimonia di inaugurazione che ogni anno richiama oltre 3mila visitatori. La mostra comprenderà 30 opere di pittura, 30 sculture e installazioni, 30 opere di arte fotografica, 10 video, 10 progetti di arte ambientale, 5 performance che si esibiranno dal vivo durante l'inaugurazione della mostra, 5 opere di arte virtuale e 5 di grafica digitale

La mostra sarà aperta in forma totalmente gratuita fino a domenica 9 aprile, tutti i giorni con orario continuato dalle 10 alle 18; è prevista una visita guidata con il curatore domenica 26 marzo alle ore 11 e poi su appuntamento, anche per piccoli gruppi (riferimento associazione culturale MoCA 0415937242 - ufficiostampa@premioartelaguna.it).

Durante la serata di apertura verranno premiati oltre 30 artisti sia con premi in denaro che con mostre in galleria, collaborazioni con le aziende o periodi di residenza artistica in Italia e all'estero. Saranno presenti i Partner internazionali del concorso e le aziende che il Premio Arte Laguna coinvolge ogni anno per creare sinergie tra arte e imprenditoria.

In particolare per l'undicesima edizione il Premio ha coinvolto 4 aziende - Deglupta, Eurosystem, Rima, Papillover - alla ricerca di creatività che hanno chiamato all'appello artisti e designer per 4 progetti "product specific", a cui si aggiunge un progetto speciale creato in collaborazione con gli Archivi della Sostenibilità dell'Università Cà Foscari di Venezia e Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica).

Tutte le collaborazioni e i progetti premiati si realizzeranno nel corso di quest'anno andando a comporre un ricco calendario di appuntamenti internazionali per tutto il 2017, tra cui anche il lancio della dodicesima edizione il prossimo settembre. www.premioartelaguna.it
 

 Inserita il 21 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Corsi.
Le fotografie dovrebbero raccontare storie.

Spesso rimaniamo delusi poiché non tutte le immagini raccontano storie interessanti. Il problema è che ci si aspetta che sia sufficiente il fatto di trovarsi in un luogo interessante con la propria macchina fotografica per generarne di buone. Nessun automatismo può raccontare storie; quel racconto deve partire da noi, confluire in quei click e poi ancora farsi parte di una attenta riflessione sulle immagini scelte.

Una fotografia non è abbastanza, quello che manca siamo noi.

Una volta hanno chiesto a Ernest Hemingway quante parole servivano per raccontare una storia. La sua risposta è stata: almeno sei e, a dimostrazione di questa teoria, ha scritto una storia di sei parole:

For sale: baby shoes, never worn.

(Traduzione: Vendesi scarpe per bambino. Mai usate.).Perché si vendono delle scarpe di un bambino, perché non sono mai state usate, cosa racconta realmente questa storia? Non è una frase, non sono sei parole: è una storia, che ha dietro un mondo.

Una fotografia che racconta una storia fa parte di una logica chiamata Storytelling.

Una sequenza di immagini genera un tempo di fruizione più lunga, ed è di maggiore impatto; nonché a lungo andare acquisisce più valore, dona più forza all'autore di qualsiasi fotografia singola.

Ci sono quattro momenti nel racconto fotografico:
- il pensiero del prima,
- il momento dello scatto,
- il momento della scelta delle immagini giuste
- e infine il momento della messa in forma, cioè di quelle scelte materiche che porteranno l'idea a farsi corpo.

Nell'epoca del virtuale e del digitale spesso ci si ferma alla scelta delle immagini giuste, tuttavia sono convinta che il quarto momento, quello della creazione materica dell'opera, per quanto piccola e personale essa sia, sia il momento più appagante per chi vuole raccontare una storia.

...continua
 

 Inserita il 21 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Concorsi.
Dopo il successo della prima edizione torna I Love GAI - Giovani Autori Italiani, il concorso nato nel 2015 da un'iniziativa SIAE in collaborazione con Lightbox. I Love GAI è dedicato ai giovani registi italiani sotto i quarant'anni ed è aperto a lavori recenti di qualunque formato e genere con una durata massima di 20′, creati dopo il primo gennaio 2016.

Love GAI ha come obiettivo principale quello di scoprire, promuovere e dare visibilità ai giovani talenti del nostro paese, per creare una connessione tra creatività, produzione e industria cinematografica, favorendo il contatto con i produttori e il pubblico. I corti selezionati verranno proiettati al Palazzo del Cinema durante la 74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, con un evento conclusivo che si preannuncia come uno degli appuntamenti da non perdere della prossima Mostra.

I Love GAI invita tutti i giovani registi italiani a candidare il proprio lavoro sul sito www.ilovegai.com


COMITATO DI SELEZIONE
I Love GAI si avvale di un comitato di selezione d'eccellenza: dopo Nicola Giuliano, quest'anno il selezionatore ospite è Massimo Coppola, consulente per le strategie editoriali presso la direzione generale RAI, già direttore di Rolling Stone; Coppola affiancherà Andrea Purgatori, sceneggiatore e giornalista noto per le inchieste e i reportage su casi scottanti del terrorismo italiano, che ha scritto inoltre il "Il muro di gomma" di Marco Risi, attualmente presidente di Greenpeace Italia e Consigliere di Gestione di SIAE; Mara Sartore, personaggio eclettico del panorama culturale, già direttrice per 14 anni del festival cult di cortometraggi Circuito Off, attualmente direttrice di Lightbox, società di comunicazione e casa editrice specializzata in arte contemporanea.

GIURIA
I Love GAI prevede una giuria composta da tre personaggi noti del cinema nazionale e internazionale, i cui nominativi saranno pubblicati prossimamente sul sito www.ilovegai.com

PREMI
Sono previsti premi per i corti vincitori. La natura dei premi sarà comunicata su www.ilovegai.com
 

 Inserita il 21 gennaio 2017 da SteO (G+), nella categoria Fotocamere.
News by Photorevolt
Fotocamera digitale mirrorless, FUJIFILM GFX 50S è dotata di sensore medio formato, pari a 43,8x32,9mm (FUJIFILM G Format) da 51,4 Megapixel. Con gli obiettivi FUJINON GF63mmF2.8 R WR, FUJINON GF32-64mmF4 R LM WR e FUJINON GF120mmF4 R LM OIS WR Macro, offre la più alta qualità delle immagini mai raggiunta dalla casa giapponese. La Serie GFX rappresenta il culmine dell'esperienza Fujifilm in materia di design, progettazione ottica, qualità delle immagini e progettazione di circuiti, maturata nel corso di molti anni dedicati allo sviluppo di pellicole fotografiche, obiettivi per fotocamere di grande e medio formato.

Fujifilm GFX 50S e le ottiche saranno disponibili da fine febbraio 2017 al prezzo indicativo e suggerito al pubblico di:

- GFX 50S a 7.115, euro Iva inclusa
- GF63MM a 1.625,00 Iva inclusa
- GF32-64MM a 2.545,00 Iva inclusa
- GF120MM a 2.955,00 Iva inclusa
 


PrecedentePagina 11 di 727
.... 7  8  9  10  11  12  13  14  15 ....
Successiva
 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM