Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggere la nostra informativa.
Chiudi
Blog
 Inserita il 16 aprile 2017 da SteO (G+), nella categoria Eventi.
News by Photorevolt
Quello che distingue Vogue Italia dagli altri magazine è la profonda comprensione della moda come linguaggio: è la nostra interfaccia visuale con il mondo, con cui comunichiamo e costruiamo la nostra identità – e nessun arte l'ha raccontata meglio della fotografia. E quando entrano in gioco i grandi maestri della fotografia di moda, le loro immagini costituiscono un commentario ineguagliabile dei cambiamenti socio-culturali di un'epoca.

È per questo che l'anno scorso è stato fondato il Photo Vogue Festival, il primo festival internazionale interamente dedicato alla fotografia di moda legato a un fashion magazine autorevole, la cui prima edizione si è conclusa con un grande successo di critica e pubblico.

Questo novembre si terrà a Milano dal 15 al 19 la seconda edizione del Photo Vogue Festival che coinvolgerà l'intera città di Milano con talk, mostre ed eventi fotografici anche grazie al contributo delle istituzioni culturali, delle scuole di fotografia e soprattutto delle gallerie specializzate che realizzeranno mostre durante i giorni del festival. Il PVF vuole diventare sempre di più un punto di incontro e riferimento per tutti gli appassionati di fotografia, arte e moda, dando la possibilità a professionisti e non di entrare in contatto con le figure chiave del settore: i grandi maestri della fotografia, i curatori più importanti e le agenzie più prestigiose.

www.vogue.it/photo-vogue-festival/2017/04/14/photo-vogue-festival-2017
 


 Inserita il 9 aprile 2017 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
News by Photorevolt
Dopo l'apertura a Torino nel 2016, farà tappa a Perugia dal 15 aprile al 7 maggio prossimi, con inaugurazione il 14 aprile alle ore 17.30 al museo civico di Palazzo della Penna, la mostra "Binario 18 #stayhumanart", premiata con la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Una mostra importante, che metaforicamente rappresenta un viaggio nelle vecchie e nuove migrazioni, coniugando arte e cultura con una tematica, quella delle migrazioni, di estrema attualità. L'arte, con il suo grande potere di suscitare emozioni e suggestioni, può infatti essere veicolo di messaggi sociali e stimolare la riflessione personale e collettiva su temi che toccano la vita di tutti.

La mostra, curata da Roberta di Chiara, si avvale della partecipazione di più di 20 artisti con oltre 50 opere d'arte tra pittura, fotografia, scultura e installazioni, trasportando il visitatore in un'esperienza che emoziona e, allo stesso tempo, suscita una riflessione sulle migrazioni di ieri, di oggi e di sempre, ricordandoci l'eterno cammino dell'umanità alla ricerca di vita e speranza.

Elenco degli artisti in mostra:

Angelo Barile, Giulio Cardona, Francesco Cito, Daniele D'Antonio, Marica Fasoli, Maurizio Geraci, Elena Givone, Giovanni Iudice, Fabio La Fauci, Angelo Langé, Claudio Lia, Chiara Liverani, Gaspare Lombardo, Francesco Malavolta, Riccardo Mannelli, Viviana Matrangola, Eduardo Mono Carrasco, Ernesto Morales, Ciro Palumbo, Alessandro Penso, Davide Puma, Salvatore Soccodato, Diego Testolin, Roberta Toscano, Paolo Troilo, Roberta Ubaldi.


L'evento è organizzato da Arci e Legal@rte con il patrocinio del ministero dell'Interno e della Polizia di Stato, la collaborazione di Regione Umbria, Comune di Perugia e Museo Civico di Palazzo della Penna e con la partnership di LuceGrigia e Perugia Social Photo Fest e Jusan Network.

www.lucegrigia.org/binario-18stayhumanart
 

 Inserita il 9 aprile 2017 da SteO (G+), nella categoria Workshop.
News by Photorevolt
Suburbs è un workshop di una giornata dove ognuno può sperimentare la propria capacità di raccontare una storia, di costruire un progetto e di evidenziare il proprio particolare sguardo, la propria visione attraverso la macchina fotografica.

Le periferie sono spesso qualcosa di denigrato, sottovalutato e poco fotografato. Il grigiore, il caos e la mancanza di siti di interesse ci allontanano dal fotografare le case, le strade, i luoghi che percorriamo e che vediamo troppo spesso.
Questo workshop è l'occasione per pulire lo sguardo e trovare anche in questi luoghi geometrie, luci, volti e momenti degni di attenzione.

Attrezzatura e livello richiesti: occorre possedere una fotocamera digitale, chiavetta USB e cavo di collegamento per scaricare le immagini.

Come si svolge:
incontro ore 9.20 presso Cresco Coworking, Introduzione al racconto fotografico, Stimoli e autori che hanno raccontato i sobborghi e le periferie.

ore 10.30
Sessione di scatto per la città "navigando" fra le aree inesplorate, ognuno con una missione particolare assegnata precedentemente

0re 13.30
pranzo

ore 14.45
scelta delle immagini, dialogo, osservazione del lavoro di ognuno.

costo di partecipazione: 60 € a persona
massimo numero di partecipanti: 10

per iscrizioni e info : info.silviabigi@gmail.com

Il workshop si svolgerà domenica 23 aprile presso Cresco Coworking, via Sant'Agata 49, Ravenna
 

 Inserita il 9 aprile 2017 da SteO (G+), nella categoria Eventi.
News by Photorevolt
Fotografia a passo d'asino, la Primavera.
Sabato 22 e domenica 23 aprile 2017.

Vivere due giorni con Asini a Prata significa accedere alla natura con il tempo e l'andatura dell'asino: dovrete guardare, osservare e respirare prima di portare la macchina fotografica all'occhio; meditare sul significato che, far parte di questo mondo, ha; ed infine provare a raccontarlo dal punto di vista dell'asino attraverso i vostri occhi, i vostri colori, le vostre emozioni, i vostri scatti.

Nella cornice della Maremma toscana più autentica, due profondi conoscitori del territorio sapranno guidarvi in un percorso di trekking someggiato, lungo sentieri del CAI e della Comunità Montana, mostrandovi un modo nuovo di considerare la fotografia naturalistica, con modalità ancora più legate all'ambiente e alla sostenibilità di un turismo responsabile.

Questo evento apre il progetto "Fotografia a passo d'asino" che intende proseguire per la durata di tutto l'anno, in modo che il territorio venga documentato nel variare delle sue stagioni. I mutamenti naturali coinvolgono il nostro modo di vedere il paesaggio che ci circonda e ci comprende, mutamenti che sono specchio del nostro essere. Questo particolare trekking, vi permetterà di camminare con una cadenza lenta che vi consentirà così di assaporare più a fondo la quiete della natura che vi circonda, facendovi fare pause sul vostro cammino che rallenteranno, per qualche giorno, il ritmo della vostra vita.

...continua
 

 Inserita il 9 aprile 2017 da SteO (G+), nella categoria Eventi.
News by Photorevolt
Per queste serate Marostica Fotografia 1979 invita interpreti e artisti dell'immagine fotografica che hanno così l'opportunità di raccontare e raccontarsi, seguendo il filo rosso della loro passione, che, in molti casi, è diventata anche vera e propria professione.

Sono stati nei luoghi più disparati del mondo oppure non si sono mai mossi dalla propria terra d'origine, ma tutti si sono distinti per la loro particolare capacità di emozionare, interpretando la realtà o riuscendo a "cogliere l'attimo" immortalandolo con uno scatto fotografico.

Gli incontri sono aperti al pubblico, per gli appassionati di fotografia, dell'arte e dell'immagine che, mai come in questi nostri tempi, è linguaggio immediato, globale e universale.


VITA A BASSO VOLUME

Nessun essere umano dev'essere ignorato, nel rispetto della dignità di cui ciascuno ha diritto.

Andrea Busato ha raccolto e riproposto le condizioni del mondo dell'emarginazione attraverso questo suo progetto fotografico, con la collaborazione delle Associazioni "Casa ospitalità" di Venezia e "La ronda della carità" di Verona.

Chi vive per strada da emarginato lo fa per motivi seri, sicuramente non per scelta. Motivi gravi che nascono nel privato e che portano queste persone a chiudersi in se stesse.


Associazione Marostica Fotografia 1979
12 Aprile 2017 - ore 20:45
EX OPIFICIO BAGGIO
Via 4 Novembre 10 - MAROSTICA (Vi)
 

 Inserita il 29 marzo 2017 da SteO (G+), nella categoria Corsi.
News by Photorevolt
Hai una macchina fotografica digitale e non sai usarla bene? Vuoi sfruttare al massimo le sue possibilità esaltando le tue capacità? Non rinunciare a scattare belle fotografie con una macchina fotografica digitale! Dedica del tempo alla tua passione per imparare a scattare immagini che raccontino il tuo mondo. Il corso con Gilberto Maltinti - photoreporter e giornalista di viaggio e costume dei periodici DOVE, Venerdì di Repubblica, gruppi editoriali Espresso e Rizzoli - è aperto a tutti e prevede dieci lezioni di cui otto in aula e due uscite sul campo, durante le quali si studiano e si applicano concretamente le tecniche fotografiche reflex e l'evoluzione della fotografia dalle origini ai nostri giorni.

Messa a fuoco manuale o automatica? Priorità di tempo o di diaframma? Ritratto o paesaggio? Questi non saranno più termini sconosciuti e la macchina fotografica non sarà un oggetto misterioso ma una fedele compagna di ogni giorno. Al termine del corso saprai padroneggiare la tua macchina fotografica e sarai in grado di scattare non più in modalità automatica, come avviene sempre, ma impostando i giusti parametri per ottenere le migliori fotografie nelle diverse situazioni di ripresa, di ambiente e di luce. Due uscite fotografiche saranno l'occasione per mettere in pratica le abilità acquisite.

Gli incontri si tengono presso PARIOLI_FOTOGRAFIA, galleria e studio di fotografia professionale. Il corso base di fotografia digitale dura 8 settimane (10 lezioni di 2 ore: 8 appuntamenti in studio + 2 uscite in esterno nel weekend, una di giorno, l'altra al tramonto con il cavalletto fornito dallo studio). Durante il corso si studiano e si applicano concretamente le tecniche fotografiche digitali e l'evoluzione della fotografia dalle origini ai nostri giorni, per scattare in modo coinvolgente e soprattutto consapevole.

Maggiori informazioni...
 

 Inserita il 29 marzo 2017 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
News by Photorevolt
Dopo il successo della mostra a Berlino (EMOP Berlin 2016) e il premio dell'International Photography Awards del 2016, giunge a Siena, al Santa Maria della Scala, che ne ha curato la produzione, il progetto fotografico Ten Years and Eighty-Seven Days/Dieci anni e ottantasette giorni di Luisa Menazzi Moretti che sarà visibile dal 13 aprile al 4 giugno 2017.

La mostra è composta da 17 fotografie di grande formato (esposte come opere singole, dittici e trittici) e 9 testi tratti da lettere e interviste rilasciate dai prigionieri del braccio della morte del carcere di Livingston, vicino ad Huntsville, in Texas e il titolo - Ten Years and Eighty-Seven Days/Dieci anni e ottantasette giorni - fa riferimento al tempo medio che deve attendere un condannato a morte, in solitudine, dal momento della condanna all'esecuzione.

Le opere sono una sorta di trasposizione delle storie e dei testi con cui i condannati del braccio della morte raccontano le loro vite o descrivono le emozioni vissute nel carcere texano, dove tutt'oggi vengono eseguite più esecuzioni di ogni nazione democratica del mondo occidentale.
Distante da ogni realismo, la fotografia di Luisa Menazzi Moretti richiama, in effetti, a una profonda riflessione sulla pena di morte.

Sono, infatti, 29 gli Stati che ancora oggi negli USA praticano la pena di morte; se Luisa Menazzi Moretti ha scelto di lavorare su quanto continua ad accadere nel ricco ed evoluto Texas (dove ha vissuto per molti anni) è per il triste primato che rappresenta tra gli Stati confederati d'America, modello di democrazia liberale che non riesce a risolvere questa feroce contraddizione.

La mostra, curata da Luisa Menazzi Moretti è prodotta dal complesso museale Santa Maria della Scala con la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura di Berlino ed è patrocinata dal Comune di Siena con il supporto organizzativo di Opera-Civita. Il catalogo è edito da Contrasto.

www.santamariadellascala.com
 

 Inserita il 29 marzo 2017 da SteO (G+), nella categoria Eventi.
News by Photorevolt
Giovedì 30 marzo 2017 alle ore 20.00 verrà presentato presso la Graffiti – Via Latina n. 515 l'ultimo libro fotografico edito dalla Graffiti "RACCONTI DA UN ALTRO MONDO" di Simone Rota.

Saranno presenti l'autore e il Direttore della Graffiti Gianni Pinnizzotto.

"Racconti da un altro mondo" di Simone Rota è l'ultimo libro fotografico edito dalla Graffiti. Ed è un libro speciale perché l'autore è uno dei tanti volontari dell'Operazione Mato Grosso in Perù, persone che ogni giorno si dedicano alla formazione di giovani, all'assistenza di anziani e bambini, all'aiuto di quanti vivono nella zona di Chacas a 3500 metri sulla Cordigliera delle Ande .

Nasce dal'incontro di Simone con la Graffiti. Con Gianni ed Emiliano Pinnizzotto, che per due anni consecutivi, nel 2011 e nel 2012, si sono recati a Chacas per dare il loro contributo alla formazione dei giovani di questa zona insieme ai volontari di Mato Grosso, organizzando corsi di fotografia gratuiti sul posto. Perché Graffiti, oltre ad essere Casa Editrice e Agenzia Fotogiornalistica, è anche una eccellenza nell'insegnamento e nella formazione di nuovi fotografi.

...continua
 

 Inserita il 29 marzo 2017 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
News by Photorevolt
Spazio Labo' è lieta di presentare, per la prima volta in Italia nella sua versione completa, la mostra personale del lavoro più recente dell'artista olandese Petra Stavast: "Ramya".

La mostra prende il nome dall'omonimo libro che Stavast ha pubblicato nel 2014 (Fw:Books/Roma Publications) e che resta, ad oggi, una delle più interessanti produzioni editoriali del mondo della fotografia degli ultimi anni.

RAMYA inaugura venerdì 7 aprile alle ore 19.30 (ingresso libero, Strada Maggiore 29, campanello Spazio Labo' e poi in fondo al cortile interno), alla presenza dell'artista. Per l'occasione, Petra terrà una visita guidata, dalle 18.30 alle 19.30, aperta a tutti su prenotazione. È possibile prenotarsi gratuitamente QUI.

Inoltre, sabato 8 e domenica 9 aprile Petra Stavast sarà la docente d'eccezione di "Power to the Archive!", un workshop rivolto a tutti coloro che sono interessati alle immagini d'archivio, sia da un punto di vista meramente personale che per un intento artistico. Le iscrizioni sono aperte sino al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti ammessi; maggiori informazioni sono reperibili qui.

...continua
 

 Inserita il 20 marzo 2017 da SteO (G+), nella categoria Fotocamere.
News by Photorevolt
Lomography continua con passione il suo percorso evolutivo nella fotografia istantanea e per questo siamo davvero emozionati di presentare un nuovo prodotto davvero unico:

La Lomo'Instant Automat Glass:

prima fotocamera istantanea sul mercato con un obiettivo grandangolare di vetro: ideale per ritratti e per risultati incredibili in situazioni di scarsa illuminazione, grazie a un'apertura massima di f/4.5.

La Lomo'Instant Automat Glass presenta un bellissimo obiettivo di vetro multistrato, composto da sei elementi in quattro gruppi: perfetto per ridurre il riflesso e per donare agli scatti colori vivaci e dettagli più definiti che mai.

Con un'apertura massima di f/4.5, permette di raggiungere risultati eccellenti in condizioni di scarsa luminosità, anche senza flash: scatti perfettamente esposti in moltissime situazioni, in tutta semplicità.

Grazie a una distanza focale minima di 0.3m è possibile realizzare ritratti davvero definiti e dettagliati. Nella confezione Combo è inoltre disponibile l'obiettivo aggiuntivo Close-Up, per avvicinarsi fino a 0.1m e realizzare degli scatti macro davvero unici.

La Lomo'Instant Automat Glass Magellan Edition deve il suo nome alle prime esplorazioni e presenta un design nero geometrico e dettagli arancio. Super compatta, è perfetta da portare sempre con sé e immortalare ogni attimo, con una definizione mai vista prima nella fotografia istantanea.

In linea con la tradizione lomografica, anche la Lomo'Instant Automat Glass è ricca di potenziale creativo: esposizioni multiple illimitate, modalità Bulb per lunghe esposizioni, telecomando per autoscatti, filtri in gel colorati e molto altro ancora.

Preordina la Lomo'Instant Automat Glass.
 


PrecedentePagina 5 di 725
 1  2  3  4  5  6  7  8  9 ....
Successiva
 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM