Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggere la nostra informativa.
Chiudi
Blog
 Inserita il 29.03.2017 da SteO (G+), nella categoria Mostre.
 La notizia è legata ad un evento che si svolge dal 13/04/2017 al 04/06/2017 in Siena, Italy.
News by Photorevolt
Dopo il successo della mostra a Berlino (EMOP Berlin 2016) e il premio dell'International Photography Awards del 2016, giunge a Siena, al Santa Maria della Scala, che ne ha curato la produzione, il progetto fotografico Ten Years and Eighty-Seven Days/Dieci anni e ottantasette giorni di Luisa Menazzi Moretti che sar visibile dal 13 aprile al 4 giugno 2017.

La mostra composta da 17 fotografie di grande formato (esposte come opere singole, dittici e trittici) e 9 testi tratti da lettere e interviste rilasciate dai prigionieri del braccio della morte del carcere di Livingston, vicino ad Huntsville, in Texas e il titolo - Ten Years and Eighty-Seven Days/Dieci anni e ottantasette giorni - fa riferimento al tempo medio che deve attendere un condannato a morte, in solitudine, dal momento della condanna all'esecuzione.

Le opere sono una sorta di trasposizione delle storie e dei testi con cui i condannati del braccio della morte raccontano le loro vite o descrivono le emozioni vissute nel carcere texano, dove tutt'oggi vengono eseguite pi esecuzioni di ogni nazione democratica del mondo occidentale.
Distante da ogni realismo, la fotografia di Luisa Menazzi Moretti richiama, in effetti, a una profonda riflessione sulla pena di morte.

Sono, infatti, 29 gli Stati che ancora oggi negli USA praticano la pena di morte; se Luisa Menazzi Moretti ha scelto di lavorare su quanto continua ad accadere nel ricco ed evoluto Texas (dove ha vissuto per molti anni) per il triste primato che rappresenta tra gli Stati confederati d'America, modello di democrazia liberale che non riesce a risolvere questa feroce contraddizione.

La mostra, curata da Luisa Menazzi Moretti prodotta dal complesso museale Santa Maria della Scala con la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura di Berlino ed patrocinata dal Comune di Siena con il supporto organizzativo di Opera-Civita. Il catalogo edito da Contrasto.

www.santamariadellascala.com
 
 
Commenti

Non ci sono commenti

Per inserire commenti devi essere registrato !
 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM