Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggere la nostra informativa.
Chiudi
Blog
News by Photorevolt
… e sorge il dubbio: immagini troppo simili o troppo diverse?.
L'una e l'altra cosa insieme.

Diverse tra loro per la natura eclettica ed istintiva dell'autore, eppure simili per la forza evocativa che ognuna di esse riesce a trarre da pretesti creativi.
Ri-conoscimento, attitudine all'oggetto e astrazione sono i presupposti sui quali si basa il visibile di queste immagini, mentre l'invisibile è citato come sensazione, come oggetto traslato che appartiene tanto a se stesso quanto al suo simbolo.

La verità di queste foto-grafie in biancoenero risiede tra l'oggetto come materia e l'intuizione di ciò che sta oltre, senza compromessi decorativi.
L'approccio tra Paolini e gli oggetti è di poetica ingenuità, di commozione non distratta da parole né da speculazioni inutili; l'autore appare come lucido costruttore di immagini per le quali una parola è di troppo, un segno in più … inutile.

Cercare la casualità per non lasciare nulla al caso.

Questo sembra essere lo scopo che motiva l'autore, così immediato nell'impossessarsi di oggetti "trovati" per condurli (da paziente alchimista) fino in fondo al viaggio della visione, sicchè divengano eloquenti.Qui emerge l'abilità di Paolini nel seguire ogni immagine sino alla fase di stampa, spesso con decisi tagli all'inquadratura; è una dedizione quasi esasperata ma necessaria al fine di ottenere da uno "scatto" valido, un'immagine comunicativa e sincera quanto ci appare osservandola.

Certamente sono fotografie da guardare, parlarne è già difficile quanto lo è aggiungere dati a qualcosa già risolto, è disturbarne l'equilibrio, perderne la sintonia, e di fronte a queste immagini mi piace dire che nulla va detto, certamente è meglio "ascoltarle".
Emilio De Tu

Inaugurazione con rinfresco Domenica 4 Febbraio 2018 ore 11.45
Dal 4 al 18 febbraio 2018, venerdì 17-19, sabato e domenica 10.30-12.30 e 17-19.
Spazio espositivo di Villa Marazzi Via Dante, 47 - Cesano Boscone (MI)

Link...
 
 
Commenti

Non ci sono commenti

Per inserire commenti devi essere registrato !
 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM