Canon · EOS 350D (Digital Rebel XT)

Canon
EOS 350D (Digital Rebel XT)


Inserito il 17/02/2005  -  5 di 5  -  Su 8 recensioni, 8 lo consigliano.  -  Visto 57261 volte.


Reflex digitale con sensore CMOS formato APS-C da 8 megapixel, misurazione su 35 zone, autofocus a 7 punti.


Prezzo medio: 810 Euro - Utenti che lo possiedono: 302» - Foto in cui è stato utilizzato: 4376»
Cerca prodotto su: Amazon | Google™ | Yahoo!® | Lycos | Altavista™ | eBay™ | Kelkoo™


Acquista | Segnalazione | Leggi recensioni | Scrivi / Modifica recensione

Recensioni


Data
19.04.2005

Scritta da
Angeloni
( professionista )

Esperienza
24 anni

Usato
1 mese

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
5/5, 88 voti

Vota la recensione

 Pagato 899 Euro, www.troppopoco.it

Recensione:
Ho per le mani la 350D da circa 2 mesi. Fino ad oggi ho fatto più di duemila scatti, sia per testare la macchina, sia per lavoro. Il feeling per chi ha già un po' di esperienza con le reflex è immediato...certo...un po' leggerina ma per il resto, fatta eccezione per il display posto sul retro sopra al monitor LCD, tutto sembra essere al posto giusto. Forse si sente la mancanza di un comando autonomo per la selezione del diaframma.
Numerose le migliorie rispetto alla 300D che oltre a donare alla 350D un aspetto più professionale le conferiscono maggiore ergonomia.
Appena ruotata la leva di accenzione la macchina è pronta all'uso.
Nella funzione automatica sono poche le cose da dire...se non che il flash sembra in agguato pronto a sbucare fuori anche nelle situazioni in cui il buon senso non ne suggerisce l'utilizzo. Probabilmente deve essere una scelta mirata per venire incontro all'utenza meno smaliziata ed evitare foto con tempi di esposizione troppo lunghi. Utile e pratica la funzione "P" ovvero un automatico che consente di variare manualmente tutti i parametri di default suggeriti dalla macchina.
Anche sulle funzioni "custom" c'è poco da dire. Si imposta il programma, si scatta, ed il risultato è sempre quantomeno dignitoso.
Per quanto riguarda le funzioni avanzate e manuali invece il discorso cambia e viene fuori tutto il buono di questa under 1.000 euro.
Innanzitutto premetto che dopo 200 scatti ho riposto il 18-55 in dotazione nella custodia. Certo per meno di 100 Euro ci si ritrova un dignitoso obiettivo che copre le esigenze dal grandangolo al "quasi" tele. Ma se dovessi trovare un solo aggettivo per descriverlo lo definirei buio, estremamente buio e nelle condizioni di scarsa illuminazione "impasta" mezzitoni e ombre. Inoltre la messa a fuoco manuale è rilegata ai pochi millimitri di plastica sul bordo anteriore dell'obiettivo.
Ho optato per un Canon 24-85 3,5-4,5 USM quindi nulla di stratosferico ma certamente più idoneo a tirar fuori quello che c'è di buono da questa 350 D.
Le possibilità di "smanettare" sono numerose e certamente coprono il 90% delle esigenze dell'utente medio e medio esperto che non può o non vuole spendere una follia. Negli scatti all'aperto e in buona condizione di luce la qualità dell'immagine è incredibile, nessuna sbavatura, dettagli nitidi, sfumature morbide. Sempre in buone condizioni di luce naturale anche al chiuso i risultati sono eccellenti. In presenza di forte ed irregolare illuminazione le ombre e i contrasti risultano ancora morbidi e naturali.
A 100 o 200 ISO ingrandisci l'immagine all'inverosimile e ti meravigli di non trovare apparenti (ripeto apparenti) tracce di moirè.
Ma è nelle situazioni di scarsa illuminazione e senza flash è dove questa "entry level" mi ha maggiormente stupito. Ho eseguito numerosi scatti in condizioni di luce critica, in ambientazioni composte di luce intensa alternata a forti zone d'ombra,
Bene, una volta aperti in Photoshop i file anche le zone apparentemente buie o scure conservavano tutti i dettegli.
Certo, a 1600 Iso il rumore, anche se mai eccessivo, è presente ma basta un programmino dedicato (per esempio Noise Nija ma ne esistono altri altrettanto validi) per farlo scomparire con perdita di dettagli e definizione minima.
La compensazione manuale del flash colma la lacuna presente sulla 300D e permette di utilizzare benino anche l'illuminatore ausiliario (meglio definirlo di emergenza).
La cadenza degli scatti a raffica è un piacere ed è un vero peccato che venga mortificato da un sistema autofocus non esente da pecche. Il sistema a 7 aree tende a mettere a fuoco una sezione dell'immagine piuttosto che un'altra in un modo che sembra (almeno a me) del tutto casuale ed impreciso. Meglio selezionare manualmente la singola area soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione o campo lungo.
In conclusione sono rimasto piacevolmente sorpreso dalle prestazioni di questo modello. Un bel passo avanti rispetto la 300D.
Le impressioni, ovviamente sono espresse tenendo ben in mente il range nel quale questa macchina è collocata sul mercato sia per costo che per utenti a cui è rivolta.
È evidente che se paragona alla Eos 1D (o 1Ds) Mark II o alla Nikon D2H o D2Hs o altre macchine di fascia alta o altissima, la 350D risulterebbe deficitaria per qualità ed opzioni. Ma d'altronde nessuno si sognerebbe di fare prove comparando una Ford Focus con un Porsche Cayenne.

Pro:
Ottimo rapporto qualità prezzo
Dettaglio e profondità dell'immagine
Funzioni manuali complete

Contro:
Sistema autofocus non esente da pecche in alcune condizioni
Manca selettore autonomo del diaframma
Assenza di protezione per il monitor LCD

Prodotti simili usati:
in prova Canon 300D, 10D, Nikon D100 e D70

Servizio assistenza:
Nessuno
Segnala recensione allo staff...



Data
04.08.2005

Scritta da
Kirgo72
( principiante )

Esperienza
10 anni

Usato
1 mese

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
4/5, 11 voti

Vota la recensione

 Pagato 0 Euro, negozio

Recensione:
premesso che:
1) non sono fotografo, neanche esperto, ma le digitali mi appassionano
2) possiedo la macchina da solo 2 mesi abbinata a un canon efs 17-85 usm
3) per lavoro (geometra) uso una canon "compatta" powerschot S70 7.1 mpixel a parer mio eccezionale (credo che la canon si sia sbagliata a fare una macchina così performante che ai tempi costava "solo" 649 euro ora ribassata decisamente

ciò premesso:
ripeto da profano azzardo questa recensione sulla eos 350d.

la trovo effettivamente piccolina da impugnare specie con ottiche ingombranti , ma questo può essere un vantaggio nel riporla in valigia e portarsela dietro in viaggio.

trovo che il display sia scarso di definizione e troppo piccolo per verificare la qualità dello scatto (anche se si può zummare) specie per paesaggi ed inoltre non è protetto ed è facile da graffiare e sporcare con ditate, ecc (si possono applicare pellicole trasparenti di protezione)

sulla messa a fuoco ho difficoltà nella modalità automatica (che per me profano gestisce il 99% degli scatti) sopratutto perchè la messa a fuoco automatica mi avverte quali tra i sette punti af dell'inquadratura è a fuoco ma non mi permette di scegliere la messa a fuoco di quello centrale (cosa possibile nelle altre modalità : es "P", con concreto rischio di sbagliare la pmessa a fuoco dell'oggetto centrale.

mancano alcune modalità a parer mio utili quali la modalità di unione foto (per i paesaggi) che si trova ormai su tante compattine (la possibilità di fare filmati , che manca pure, non la guidico una mancanza vista la categoria dell amacchina)

per il resto, da profano, direi che si comporta bene (non ho ancora azzardato a scattare più di tanto nelle modalità personalizzabili, per me è un mondo da studiare da zero) , sono molto soddisfatto dei risultati della qualità degli scatti con disattivazione di flash in ambienti scarsamente illuminati, fa molto comodo visto che in molte occasioni vietano l'uso di flash.

durata batterie ottima (con una batteria di riserva più una scheda capace si va in ferie autonomia 400 scatti senza problemi di flash)

non ho preso l'obiettivo in dotazione ma il efs 17-85 usm stabilizzato che si comporta direi bene (ho inserito alcune foto in qs sito) ed attendo di poter finanziariamente permettermi un ottica più lunga anche se il mio timore è che se mi metto a cambiare gli obiettivi in giro si sporchi il sensore

ho fatto confronto con reflex canon eos 300 analogica anche scambiando gli obiettivi e ho scattato con le due macchine con medesimo obiettivo, nel medesimo momento,entrambe in modalità automatica , medesima ampiezza di inquadratura, le ho fatt esviluppare/stampare su stessa carta dallo stesso fotografo e ho appurato che (nel formato 12x18) qs digitale si difende benissimo, non è mai inferiore e spesso è superiore, si tenga poi conto che non si spende niente di rullini e che le stampe costano qualcosina in meno , che si può scattare anche 100 volte la foto finchè non ci soddisfa e si fa stampare solo quella che ci piace equindi direi che il discorso si limita a metetre in gioco il fascino della pellicola e dello scatto irripetibile e ben studiato contro la comodità e versatilità del digitale con potenzialità infinite.

Pro:
ottima definizione
ampia scelta obiettivi
bella

Contro:
display non protetto e piccolo
autofocus in automatico non lascia scegliere il fuoco centrale

Servizio assistenza:
per ora nessun problema
Segnala recensione allo staff...



Data
14.08.2005

Scritta da
zocchi

( professionista )

Esperienza
42 anni

Usato
1 mese

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
4/5, 9 voti

Vota la recensione

 Pagato 838 Euro, Fotodigit.it

Recensione:
Anche se è già stata detto praticamente tutto dalle due recensioni precedenti voglio comunque esporre i risultati di un lungo e laborioso test che ho eseguito con ottica sigma 18-50 f. 3.5/5.6 DS.
Ho iniziato a sperimentare tutte le personalizzazioni possibili (sono centinaia) perchè con la impostazione standard le immagini mi apparivano eccessivamente chiare e con contrasti eccessivi in condizioni di sole forte.
L'impostazione ideale (per me) è risultata la seguente:
  • Luminosità: - 2/3 (due tacche per intenderci)
  • Parametri: tutti a 0 tranne la nitidezza a +1 tacca
  • Misurazione luce: media ponderata al centro


In questo modo le immagini mi sembrano più equilibrate. Infine credo che dotarsi di una buona ottica sia quasi un'obbligo (io purtroppo non l'ho ancora acquistata).

Sarebbe interessante conoscere il parere, sulle personalizzazioni, anche di altri.

Pro:
Versatile
Personalizzabile

Contro:
Non ne ho ancora riscontrati

Segnala recensione allo staff...



Data
10.12.2005
Aggiornata il
13.12.2005

Scritta da
nh25
( professionista )

Esperienza
29 anni

Usato
6 mesi

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
4/5, 11 voti

Vota la recensione

 Pagato 949 Euro, Mediaworld

Recensione:
Sono arrivato all'acquisto della 350D non troppo convinto, nonostante le prove e i test forniti da tutte le piu' autorevoli fonti la indicassero tra le migliori su diversi fronti.

Comincio ad apprezzarla solo ora, dopo qualche migliaio di scatti (per uso professionale e amatoriale). Per me e' stato necessario un certo periodo di assestamento per comprenderne meglio le caratteristiche e per imparare a far uscire delle foto vere.

La mia idea era quella di riuscire ad ottenere subito immagini "buone" senza dover mettere mano a Photoshop. Ma sul campo, i programmi di scatto automatico (si, ho iniziato con quelli) non mi hanno quasi mai soddisfatto pienamente, pur essendo molto utili in certe circostanze.

Passato al controllo manuale, e superato il trauma della mancanza della ghiera dei diaframmi sull'obiettivo, con la pratica si inizia a capire meglio cosa si puo' ottenere dalla 350D. Ma la scomodità di usare contemporanemanete indice e pollice della mano destra per regolare tempi e diaframmi rimane.

Ad oggi, direi che non sono ancora riuscito a scoprire totalmente la macchina e qualche volta, dopo aver scattato, faccio ulteriori "scatti di sicurezza" anche con la mia compatta digitale. Detta così la situazione sembra drammatica, ma la compatta la conosco da tanti anni, così come le sue impostazioni manuali e la sua resa.

Per concludere direi che la 350D è sicuramente una ottima macchina ma che richiede un po' di tempo e di esperienza nell'uso per arrivare a certi risultati. Le potenzialità sono davvero tante e possono essere sfruttate per realizzare ottime immagini. Mi sento di consigliarla solo a chi proviene già da una reflex tradizionale.

Per chi viene da una compatta digitale la strada si fa più lunga in quanto gli automatismi che prima erano affidabili e tuttofare, sulla 350 non hanno, a mio avviso, la stessa capacità di interpretare la situazione. Inoltre, la minore luminosità dell'obiettivo in kit non rende più così immediate certe cose che con gli obiettivi di una compatta erano all'ordine del giorno.

Un'ultima occhiata alle "voci di corridoio" negative e sempre presenti su Internet, che mi avevano reso inizialmente titubante nell'acquisto:
  • il mirino è in effetti meno luminoso di una reflex tradizionale ma non è poi così buio come alcuni sostengono.
  • il corpo macchina è piu' piccolo e leggero rispetto ad una reflex tradizionale ma è solo questione di abitudine e dopo un po' di volte la compattezza diventa un vantaggio.
  • non ho mai avuto il fatidico "errore 99" con nessun obiettivo (Canon o altre marche).
  • la batteria ha una buona durata, di oltre 700 scatti. Anzichè comprare il "grip" io ho acquistato semplicemente una seconda batteria da alternare senza appesantire il corpo macchina.
  • l'obiettivo in kit ha tanti evidenti limiti ma nell'uso amatoriale è pur sempre superiore a quello di tante compatte
  • l'Autofocus talvolta sbaglia ma, nel mio caso, solo se ci sono piu' oggetti su piani diversi e mai, come si sente dire, su un oggetto unico (salvo questo sia buio o senza contrasti). Per quanto mi riguarda uso sempre e solo il punto centrale di messa a fuoco e non ho mai problemi.


Tra le note fastidiose (che comunque fanno parte del gioco) c'e' la necessaria pulizia del sensore. La mia 350D nuova, appena aperta dalla scatola, produceva gia' subito in tutte le foto due belle macchie opache che acquistavano piu' o meno nitidezza in funzione dell'apertura del diaframma. Usando una qualsiasi reflex digitale (salvo le Olympus che hanno un sistema di pulizia ad ultrasuoni) la polvere e le macchie di sporco sul sensore rappresentano un aspetto da considerare sempre. (Le macchie "da sensore" si presentano soprattutto scattando al cielo azzurro e su toni neutri)

Curiosita': acquistando un anello adattatore è possibile adattare le ottiche di altre marche, nel mio caso Yashica e Contax, sul corpo macchina della 350D. Il mio "Y/C to EOS" costa 175 $ negli USA ma l'ho comprato su e-bay (da un venditore di Hong Kong) a 9 Euro (nove!). E grazie a questo acquisto posso usare anche le mie altre ottiche (in manuale - perdendo ogni automatismo) sulla 350, ritrovando anche la ghiera dei diaframmi sull'obiettivo!

Ultimissima: l'ho pagata parecchio rispetto al prezzo a cui si trova oggi, ma ho preferito fare questa scelta per acquistare anche una estensione di garanzia (Mediaworld) che ora mi copre la macchina per 4 anni anzichè 2. Una sicurezza in piu' che ho voluto concedermi.

Pro:
  • risoluzione
  • rapidità nella variazione dei parametri
  • prontezza nella messa a fuoco e nello scatto (salvo condizioni particolari)
  • software di scatto remoto
  • prezzo


Contro:
I dati riportati all'interno del mirino non si leggono in forti condizioni di luce. Il display si sporca per contatto con la guancia ad ogni scatto. Occasionalmente si "blocca". Il corpo nero si macchia/striscia di bianco.

Segnala recensione allo staff...



Data
23.03.2006

Scritta da
Bertalberto

( principiante )

Esperienza
44 anni

Usato
1 mese

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
3/5, 4 voti

Vota la recensione

 Pagato 640 Euro, http://www.sanmarinophoto.com/

Recensione:
E' già stato detto tutto o quasi tutto su questa ottima fotocamera digitale. Vorrei solo aggiungere i settaggi che io ho adottato per spremere tutto quello che si può da essa.
Assolutamente bisogna fotografare in RAW con spazio colore Adobe RGB. Tutti i parametri vanno impostati a 0 (cioè medi) tranne la nitidezza che va impostata a -2. Aprire il RAW con ACR di Photoshop in modalità 16 bit e settare tutto a 0 tranne la luminosità a +50, la temperatura colore a piacere e la curva di viraggio su lineare. Aprendo l'immagine così apparirà peggio di una schifezza, ma con gli strumenti di Photoshop si potrà elaborare ed ottenere il meglio. Per maggiori dettagli e informazioni collegatevi qua: http://www.juzaphoto...coli/formato_raw.htm

Pro:
Già elencati da coloro che mi hanno preceduto, non voglio tediarvi.

Contro:
Già elencati da coloro che mi hanno preceduto, non voglio tediarvi.

Servizio assistenza:
Per ora non ho mai dovuto saggiarne le doti
Segnala recensione allo staff...



Data
13.08.2006

Scritta da
Deutch

( principiante )

Esperienza
8 anni

Usato
1 mese

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
3/5, 3 voti

Vota la recensione

 Pagato 750 Euro, foto Candolfi Gino

Recensione:
ottima,
chi ha gia avuto esperienza con una reflex, si trova immediatamente bene,per chi viene da una compatta digitale la strada si fa più lunga...
Probabilmente è un po piccolina e leggerina ma..alla fine non fa niente.

Pro:
buono il rapporto qualità/prezzo.
sempliceda utilizzare.
Funzioni manuali complete.
ampia scelta obiettivi .

Contro:
è piccola, soprattutto nelle mani di un uomo.
manca la protezione per il display.

Servizio assistenza:
ancora tutto bene
Segnala recensione allo staff...



Data
23.08.2006

Scritta da
miemer

( intermedio )

Esperienza
14 anni

Usato
1 mese

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
4/5, 3 voti

Vota la recensione

 Pagato 900 Euro, Negozio

Recensione:
Tralasciano le utilissime rencensioni di utenti poco obbietivi e campanilistici (perchè poi...?) che non sanno dare altro che personalissime, scarse e poco costruttive informazioni, scrivo la mia recensione dopo 7 mesi di uso.

Premesso che a differenza del pluri-premiato ed esperto xinja non mi ritengo un fotografo esperto vi posso dire che mi trovo molto bene con questa fotocamera, ne ho cambiate parecchie fra compatte e "like SLR" però il salto effettivamente si nota.

Tempi di risposta eccezionali, qualità ad alti iso e ampliabilità del sistema sopra tutto.

Riguardo alla "piccolezza": io ho delle mani enormi ma che ci crediate o meno non trovo nessun problema nell'impugnatura...

Teniamo SEMPRE presente che questa si propone cone Reflex Entry level, infatti il prezzo è molto concorrenziale.

Lasciando recensioni tecniche COMPLETE ED ESAURIENTI a persone più esperte (www.dpreview.com) con efficaci test fotografici e confronti le mie impressioni non sono che ottime.

Pro:
Rumore inesistente fino a 400 iso, appena percettibile a 800, accettabile a 1600.
Tempi di azione
Ampliabilità del sistema, compatibilità con tutte le ottiche EF-EFS.

Contro:
Mancanza di una misura dell'esposizione SPOT vera e propria

Segnala recensione allo staff...



Data
06.01.2007
Aggiornata il
08.01.2007

Scritta da
PROXIMO

( principiante )

Esperienza
17 anni

Usato
1 anno

Giudizio

:: consigliato

Valore


Voti recensione
5/5, 1 voto

Vota la recensione

 Pagato 700 Euro, negozio on line

Recensione:
Sono arrivato all'acquisto di questa fotocamera per intraprendere la mia prima esperienza con una reflex digitale ,indirizzato principalmente dal rapporto qualità/prezzo
Prima esperienza anche con il marchio CANON dopo 10 anni di esperienza su reflex NIKON.
Confermo pienamente i pregi elencati nelle competenti recensioni degli utenti che mi hanno preceduto : Leggerezza ,Versatilità ,Personalizzabilità,semplicità,risoluzione ,ecc

Tenendo bene in mente che è per definizione una Reflex Entry level,è complessivamente ,senz'altro, un bell'oggetto.
Impugnata la prima volta mi ha fatto uno strano effetto,(avevo provato la Nikon D70 ,bella e massiccia , mi aveva dato una bella impressione di robustezza e un aspetto complessivo molto -professionale- ) mi è sembrata un pò "piccolina" poco ergonomica,ma ci si abitua dopo un periodo di "rodaggio".

E' vero,la mancanza di un comando autonomo per la selezione del diaframma è un pò imbarazzante,e fare uno scatto in manuale (scatto quasi sempre in questa modalità)in situazioni "live" coincitate è piuttosto problematico e a parte il display ,che è effettivamente un pò limitato, ho trovato piccolo soprattutto il mirino , in condizione di forte illuminazione i dati dello scatto si leggono male,l'autofocus non è sempre precisissimo (ma anche io uso mettere a fuoco su un singolo punto autofocus senza avere problema alcuno) ecc..
Detto questo ritengo che la fotocamera perfetta non esista,nè esista quella che fa miracoli ai primi scatti nelle mani di un dilettante..bisogna invece adattare la propria sensibilità fotografica allo strumento che utilizziamo,sul campo.
Ritengo che il compito del fotografo o comunque dell'amatore sia cercare di ottenere il massimo dallo strumento che si ha a disposizione e trovare quindi gli accorgimenti che portino ad un lavoro semplice ed efficace e per questo del tutto "personale".

In conclusione la Canon EOS 350 non va nè idolatrata nè condannata clamorosamente; per la sua fascia è una bella fotocamera con la quale si possono ottenere dei risultati davvero molto buoni.
Le potenzialità sono davvero notevoli ma ci vuole un po' di tempo e di esperienza per arrivare a sfruttarle a pieno.
Anche io ritengo che chi provenga già da una reflex tradizionale abbia un periodo di "ambientamento"più breve,ma è comunque una fotocamera per tutti.

Pro:
versatilità
leggerezza
Qualità /prezzo

Contro:
mancanza di un comando autonomo per la selezione del diaframma
mirino piccolo

Prodotti simili usati:
Nikon d70

Servizio assistenza:
mai avuto bisogno
Segnala recensione allo staff...


 

PhotoRevolt.com - Comunità Fotografica Indipendente - Fotografia Digitale e tradizionale - ISSN: 1825-7976.
Fondato da Stefano Arcidiacono. Leggi la nota di copyright, visualizza la mappa del sito o le statistiche.

RSS  XML  ATOM